Joseph I. Ferdinand III. Leopold I.
Sacred works
Wiener Akademie
direttore Martin Haselböck
CPO
9996812
1 CD

Nel variegato mondo della discografia "antica" dell’ultimo decennio non è mancata occasione di far luce su compositori, generi e aspetti della storia musicale tra i più disparati nonché meno noti al grande pubblico. A questo proposito è senz’altro da menzionare l’etichetta CPO che da qualche anno, con la serie eloquentemente intitolata "Musica Imperialis", si dedica alla produzione musicale di alcune figure di imperatori-musicisti del Sacro Romano Impero.

Ampliando il percorso intrapreso qualche anno fa con una antologia tutta dedicata a Leopold I, una recente registrazione ci introduce alla produzione vocale sacra di Ferdinand III, Joseph I e Leopold I, tre imperatori che tra diciassettesimo e inizio del diciottesimo secolo si alternarono alla guida di una delle corti più potenti d’Europa.

Benché le tre figure in questione non brillino particolarmente dal punto di vista del linguaggio compositivo, di chiara derivazione italiana, è comunque interessante constatare come il linguaggio musicale nostrano fosse recepito ed adottato da interpreti-compositori la cui sensibilità musicale non era poi così lontana dalla nostra.

Di Ferdinand III, - eletto imperatore nel 1637 – sono numerose le testimonianze che ci attestano la sua passione per la musica, tra cui il particolare interesse per la musica di Claudio Monteverdi il quale, nel 1638, gli dedicò il suo Ottavo libro dei madrigali. Dell’esigua opera vocale pervenutaci, vengono qui proposti tre inni per voci e strumenti: Jesu redemptor a 4, Deus tuorum a 4 e Humanae salutis a 8, musiche a prevalente andamento melodico rispetto a quello contrappuntistico, e particolarmente ricche nell’accompagnamento strumentale di trombe, flauti, violini etc.; non si dimentichi che si tratta di musiche scritte da un imperatore che poteva disporre di un ensemble strumentale non alla portata di tutti.

La seconda figura contemplata in questa antologia è Leopold I, figlio di Ferdinand III, eletto imperatore nel 1658. Seguendo le orme del padre, arricchì la vita a corte con una intensa attività musicale. Fu lui a creare il posto di compositore di corte, favorendo ulteriormente l’introduzione della musica italiana e spagnola a Vienna. Molto nutrita, al contrario del padre, la produzione giuntaci, in cui primeggia la musica per balletto nonché un genere da lui creato, il "Sepolcro", breve oratorio da eseguirsi durante la settimana santa. Di Leopold I sono qui presentate una sonata per ottoni, archi e bc e il salmo Laudate pueri. Quest’ultimo ci offre un saggio nel più puro stile concertato in cui si alternano passaggi solistici affidati al soprano, alto e basso accompagnati da strumenti concertanti e passaggi corali affidati al "tutti".

Ultimo della serie è Joseph I, eletto imperatore nel 1705, di cui la Wiener Akademie ci propone la cantata Regina caeli per soprano e strumenti. Anche in questo caso è lo stile italiano ad emergere nelle quattro sezioni del brano, in cui si alternano tempi vivaci, caratterizzati da un moderato trattamento virtuosistico della voce, a passaggi più intimi e meditativi.

L’interesse di questa proposta discografica non trova sempre puntuale riscontro nell’esecuzione degli interpreti vocali. L’ineccepibile prestazione degli strumentisti e le scelte interpretative del direttore Martin Haselböck alla guida della Wiener Akademie si scontrano in alcuni momenti con una prestazione vocale non particolarmente convincente: è il caso dei soprani Linda Perillo e Jörg Waschinkski, e di uno dei controtenori che interviene solisticamente nello Jesu redemptor omnium di Ferdinand III; di gran lunga migliori i registi maschili affidati al tenore Achim Kleinlein e ai bassi Ulf Bästlein e Marcos Fink.

L’antologia è completata da un brano strumentale del famoso Johann Heinrich Schmelzer, figura di primo piano durante il Seicento alla corte di Vienna dove vi fu impiegato come strumentista e successivamente direttore della musica. Di Schmelzer viene proposto il suggestivo Lamento sopra la morte di Ferdinando III per due violini, viola e bc.

Franco Bruni

0

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it