TELEMANN: Tre suites per orchestra.
TWV 55: Anh. G1 "La Putain"
TWV 55: E10
TWV 55: E1
Pál Németh, flauto barocco
Capella Savaria

Pál Németh, direzione

HUNGAROTON
HCD 31741
1 CD
57'41

****

Questo interessante CD Hungaroton rappresenta senz’altro uno dei migliori contributi della recente discografia all’esplorazione dello sconfinato repertorio della musica strumentale di Telemann. Un’esplorazione che in questo caso ha trovato un alleato ideale nel G. Ph. Telemann Institut di Magdeburgo, sponsor della registrazione.

Le tre brillanti e raffinate suites orchestrali prescelte testimoniano quanto di meglio l’autore seppe fare in questo genere musicale. Attento, come di consueto, al gusto del vasto pubblico di fruitori ed esecutori della sua musica, Telemann contamina felicemente i modelli francesi con elementi dello stile concertistico italiano, mostrando una gustosa predilezione per temi e movenze ritmiche di carattere folkloristico.

Ma ciň che rende davvero prezioso questo disco č la lettura che delle tre suites fa la Capella Savaria. L’orchestra ungherese, una tra le prime nell’est europeo ad utilizzare strumenti originali, si č ormai conquistata una posizione di tutto rispetto nel mondo della musica antica, grazie anche ad una serie di pregevoli incisioni realizzate sotto la guida esperta del suo direttore Pál Németh. Lontana da eccessi altrove un po’ di moda, sfodera un suono compatto ed elegante caratterizzandosi per un’interpretazione equilibrata ma sempre coinvolgente.

Curioso e un po’ sconcertante il titolo della suite di apertura, in sol maggiore: si tratta di una vera e propria musica a programma, per la quale tuttavia non disponiamo ancora di una soddisfacente chiave di lettura.

Nella seconda suite, in mi minore - per molti versi strutturalmente affine alla grande suite in si minore di Bach - č lo stesso Németh a stupirci suonando il traversiere da vero virtuoso.

La terza suite, in mi maggiore, si chiude con una divertente danza – hanasky - tratta da quel folklore polacco che Telemann ammirava con entusiasmo e da cui spesso attingerŕ idee melodiche e spunti formali.

Daniele Fracassi

0

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it