Ninna Nanna (ca. 1550-2002)
Berceuses, Lullabies, Nanas, Wiegenlieder
Montserrat Figueras, soprano
Hespèrion XXI
Jordi Savall, dir.
ALIA VOX
AV 9826
1 CD
77'00

****

Montserrat Figueras, in veste di mamma vocalmente eccezionale, ha voluto dedicare a tutte le madri e ai suoi figli, Arianna e Ferran, un CD di ninne nanne. L’idea di una serie abbastanza lunghetta di nenie (77 minuti) di tutti i tempi e di tutti i paesi può lasciare un po’ perplessi. In effetti il rapporto con la ninne nanne, quelle che tutti hanno ascoltato da bimbi e quelle che si sono inventati per i propri figli, nipoti, fratellini, piccoli amici è molto personale. Fa parte della storia individuale di ciascuno, difficilmente condivisibile e trasmissibile. Ci sono ninne nanne codificate e altre inventate, linguaggi privati che intercorrono tra mamme e figli che perdono di senso al di fuori di quel particolare scambio affettivo. Questo CD ci porta, invece, a una riflessione generale sulla ninna nanna, visto l’ampio lasso temporale (1500-2002) e la varietà di lingue e paesi rappresentati. Ne esce un quadro mesto, sofferente, quasi che il momento così intimo dell’addormentare un bambino diventi una riflessione sull’essere madre, una ricerca introspettiva che spesso si traduce in un lamento sulla disgrazia di nascere donna. Alcune ninne nanne parlano di padri che hanno abbandonato madre e figlio, altre prefigurano un futuro atroce per il piccolo, tra tutte la Canzonetta spirituale sopra la nanna di Tarquinio Merula (1594-1665) in cui la madre/Madonna non risparmia nessun particolare splatter al piccolo Gesù, altre ricorrono alle minacce per convincere il bimbo a dormire. Ci sarebbe molto da discutere per gli psicologi dell’età evolutiva, leggendo i testi di molti dei diciotto brani contenuti nel CD, da cui esce una malinconia del vivere che non si vuole risparmiare neppure ai più piccoli.

La voce di Montserrat Figueras, così naturalmente dolente, e il suo dono di raggiungere direttamente le pieghe più nascoste dell’inconscio, rendono questo CD struggente e commovente.

La ringraziamo per questo pensiero garbato e dolce, anche se ci sarebbe piaciuto trovare qualche momento gioioso e spensierato, convinti come siamo che non sempre l’ingresso nella vita coincida con la sofferenza. Ci soccorre in questo solo una gradevole ninna nanna composta da Arvo Pärt per l’occasione(Kuus, kuus kallike) che vede unite nell’interpretazione la madre, Montserrat, e la figlia Arianna. E’ una melodia serena, che si impara subito e che può essere facilmente fruibile anche da mamme poco intonate e poco dotate vocalmente. Si può anche canticchiare tra sé e sé, e ha un bell’effetto calmante.

Montserrat Figueras si avvale della collaborazione dell’Hesperion XXI, della figlia Arianna Savall, di Paul Badura-Skoda per l’accompagnamento al pianoforte per Maria sitzt am Rosenhag di Max Reger. Tutti contribuiscono al meglio alla riuscita di questo CD, in cui Montserrat Figueras canta in diverse lingue, giungendo sempre al cuore del tempo e del luogo con la sensibilità che le conosciamo.

Daniela Goldoni

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it