FRYE Walter
Northerne Wynde
Ferrara Ensemble
Crawford Young
MARC AUREL
MA 20018
1 CD
65’ 35

****

Di Walter Frye non si sa nulla, o quasi. Si sa che è vissuto nel XV secolo, che era inglese, che ebbe contatti con la corte di Borgogna e che fu probabilmente cantore della cappella papale nel 1428. La sua musica riposa in alcuni manoscritti conservati a Bruxelles, Monaco di Baviera e nella Beinecke Library, a Yale. E’ poco più di uno degli innumerevoli anonimi che ogni tanto qualche ricercatore o qualche specialista riporta in vita attraverso esecuzioni tanto rare quanto mirabili, a volte inserite in progetti organici e di lunga durata, altre volte in piccole monografie, come è il caso di questo CD della Marc Aurel, che ha diversi meriti. Primo fra tutti quello di farci conoscere un gruppo di musicisti di altissimo livello come il Ferrara Ensemble diretto da Crawford Young, specializzato in musica del Quattrocento, qui impegnato soprattutto in ambito polifonico nell’intera esecuzione delle messe Sine nomine, Summae Trinitati e in parte della Missa Flos regalis.

Raramente abbiamo ascoltato cantare così bene negli ultimi tempi. Oltre al rigore stilistico, al flusso naturale delle linee melodiche, alla perfezione dell’intonazione e dell’emissione, il Ferrara Ensemble eccelle propria nella pura bellezza delle voci e nella magia del loro insieme. A questo si aggiunga una registrazione eccellente, effettuata nella chiesa di San Germanus a Solothurn, in Svizzera. La musica di Frye rivela così tutto il suo fascino, suggerito dal titolo del CD, Northerne Wynde (vento del nord), scelto da Crawford Young per simbolizzare l’isolamento di un compositore che veniva dal nord, e che ci ha lasciato una musica lieve come un respiro.

Daniela Goldoni

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it