Homenatge al Misteri d’Elx
Drama sagrat per la Festa de l’Assumpciò de la verge
La Vespra
La Capella Reial de Catalunya
Jordi Savall
ALIA VOX
AV 9836
1 CD
78'24

Segnaliamo questo CD in quanto testimonianza di uno dei 47 "patrimoni orali intangibili dell’umanità" dell’UNESCO.

Dal 2001, alla tradizionale lista di luoghi dichiarati "patrimonio dell’umanità" UNESCO si aggiunge anche questa nuova categoria, che considera e tutela manifestazioni legate alla tradizione orale, o alla trasmissione diretta di esperienza. L’elenco è vario, copre tutti i continenti e numerosi espressioni culturali: si va dal teatro tradizionale cinese, giapponese e indiano alla tutela della polifonia georgiana, dalla tradizione orale dei Pigmei dell’Africa centrale al Carnevale di Binche (Belgio) o quello di Oruro (Bolivia). Per l’Italia l’UNESCO ha scelto di tutelare l’Opera dei Pupi Siciliani.

In questo elenco per la Spagna compaiono i Misteri di Elche. Si tratta di una rappresentazione sacra della morte, assunzione e incoronazione della Vergine Maria che viene celebrata il 14 e 15 agosto di ogni anno a Elche, città non lontana da Alicante, nota anche per ospitare nel suo territorio il palmeto più esteso d’Europa. Tradizionalmente cantata solo da uomini, questa ricostruzione operata da Jordi Savall vede invece le parti femminili e quella dell’Angelo affidate a donne. Il testo è scritto in lingua valenciana, con alcune parti in latino. Alcune melodie sono di origine medievale, e cantate a voce sola, alternate a sezioni polifoniche Rinascimentali e Barocche. La scena è organizzata su due livelli: quello orizzontale, "terrestre" e quello verticale, "celeste". Circa trecento volontari ogni anno partecipano alla rappresentazione.

Questa edizione è stata registrata il 22 ottobre 2003 nella chiesa di Santa Maria di Elche, come "omaggio a questo meraviglioso Patrimonio intangibile dell’Umanità" che, per dirla con le parole di Jordi Savall, "convalida il principio di un’equiparazione tra patrimonio artistico tangibile e intangibile, e rappresenta un pieno riconoscimento del valore artistico e spirituale dei patrimoni intangibili dell’umanità, tra i quali la musica è uno dei più universali e straordinari".

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it