COUPERIN François
Les Concerts Royaux
Le Concert des Nations
Jordi Savall
ALIA VOX
AVSA 9840
1 CD
62' 54

*****

Da molti anni Jordi Savall si dedica alla musica barocca francese, e questo compact, dedicato a François Couperin (1668-1733), rappresenta un importante aggiunta ad un lavoro approfondito, che costituisce senz’altro uno dei filoni di ricerca più significativi dell’interprete catalano.

Les Concerts Royaux furono composti da Couperin nel 1714 e 1715, per gli ultimi anni di vita del re Luigi XIV. Venivano eseguiti per il sovrano durante i pomeriggi della domenica dallo stesso Couperin e da altri strumentisti di corte. Sono quattro suite di danze molto eleganti, non distanti dalla forma tradizionale, precedute da preludi al contrario molto liberi nella composizione. L’organico strumentale non è indicato dall’autore, ma può essere dedotto dai nomi dei virtuosi che partecipavano ai pomeriggi reali. Jordi Savall compie innanzitutto un lavoro di scelta e di adeguamento degli organici orchestrali alla natura delle suite, così come gli viene suggerito dalla partitura, ponendo in primo piano l’oboe (Alfredo Bernardini) nel primo concerto, il violino (Manfredo Kraemer) e la viola da gamba (Jordi Savall) nel secondo, il flauto (Marc Hantaï) nel terzo e nel quarto, nel quale inoltre preludio e rondeau sono suonati da tutti gli strumenti.

Le quattro suite si reggono su un equilibrio molto delicato, basato sul rapporto che intercorre tra il suono dei vari strumenti, cui si aggiungono le sfumature di umore e di stile affidate alle varie danze. Savall riesce a mantenere e a trasmettere lo spirito di ogni breve frammento, mostrando la consueta sensibilità per i tempi conferendogli, con la pacatezza che gli conosciamo, il giusto respiro, mantenendo sempre quella leggera tensione che tiene vivo l’ascolto. Non c’è nulla di appariscente in questi concerts, che esercitano però un fascino che li allontana dalla monotonia. Si avvale naturalmente di eccellenti solisti, che riescono a creare un insieme fluido e naturale.

Il compact è stato registrato nell’abbazia benedettina di Saint-Michel en Tiérache. L’Abbazia, supportata dal dipartimento dell’Aisne, dà vita ogni anno tra giugno e luglio ad un importante festival di musica barocca (http://www.abbaye-saintmichel.com/festival.html), che vede Jordi Savall tra gli ospiti più assidui, oltre ad altri grandi interpreti di questo repertorio. Si fa fatica ad immaginare altrettante vitali attività in Italia, dove i fondi per la cultura e gli enti locali vengono costantemente tagliati.

Daniela Goldoni

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it