RAMEAU Jean-Philippe
In Convertendo
Nicolas Rivenq
Sophie Daneman
Jeffrey Thompson
Olga Pitarch
Les Arts Florissants
William Christie
Regia: Thomas Grimm
Regia del documentario: Reiner E. Moritz
OPUS ARTE
OA 0956 D
1 DVD
97'

****

In questi ultimi anni l’etichetta Opus Arte ha fissato su DVD alcune entusiasmanti messe in scena dei lavori teatrali di Jean-Philippe Rameau (Les Indes galantes, les Paladins, Les Boréades) tutte curate, per la parte musicale, da William Christie e dalla sua compagine Les Arts Florissants. Se a queste realizzazioni accostiamo le incisioni dirette da Marc Minkowski (Hyppolite et Aricie, Dardanus) e la sua incomparabile Platée (uscita su DVD nel 2004), saremmo tentanti di parlare di una vera e propria Rameau-renaissance che ha riportato all’attenzione degli amanti della musica la genialità e la freschezza delle composizioni del grande francese.

Il DVD che presentiamo ruota attorno all’esecuzione dello splendido mottetto In convertendo (sul testo potentemente evocativo del salmo 125): uno dei brani sacri che Rameau compose durante in suoi anni giovanili a Digione e, purtroppo, tra i pochi a noi pervenuti. Si tratta di una composizione vivace e grandiosa nella quale emergono già quelli che saranno in seguito i punti di forza del suo stile: linguaggio armonico ricco e sontuoso, grande sensibilità timbrica, ritmi danzanti uniti ad una fine intelligenza del testo.

Christie e i suoi musicisti lavorano in perfetta coesione, dando vita ad una lettura del mottetto ad un tempo energica e sensuale, dai tratti decisamente teatrali. Eccellente il quartetto dei solisti vocali, tra i quali va segnalato il giovane e promettente tenore nordamericano Jeffrey Thompson.

La scelta del luogo è particolarmente felice: la chiesa di Saint-Louis des Invalides a Parigi, un contesto che ci pare visivamente e acusticamente ideale. Non si tratta di una ripresa live, ma ne conserva comunque la spontaneità e la tensione emotiva.

C’è solo da rammaricarsi per la scelta di registrare solo uno dei mottetti sopravvissuti: ci sembra che l’occasione meritasse un po’ più di generosità a livello di produzione, includendo senz’altro nel programma anche l’altro noto mottetto Quam dilecta (la durata di In convertendo è infatti di soli 23 minuti).

Più raccolto e semplice è invece il contesto delle riprese per i tre brani scelti tra il repertorio dei Pièces de Clavecin en Concert (La Timide, La Poplinière, La Rameau). Sono composizioni che illustrano bene le risorse della scrittura musicale di Rameau anche per organici di piccole dimensioni. Ottimi anche qui i solisti coinvolti, sebbene forse più gradevoli da ascoltare che da vedere.

Il programma è completato da un documentario (57 minuti), The Real Rameau, che ci accompagna alla scoperta della vita del coltissimo e riservato Rameau, dalla sua lunga attività di organista a Digione alla tardiva ma brillante carriera di operista nella Parigi del XVIII secolo, il tutto con contributi della musicologa Sylvie Bouissou, dello stesso Christie e una breve intervista di uno dei pionieri della riscoperta "filologica" di Rameau: John Eliot Gardiner.

Il nostro giudizio sul DVD è nettamente positivo per quanto riguarda le esecuzioni musicali mentre, come già accennato, abbiamo qualche riserva in merito alla strutturazione del programma. Notiamo con piacere la presenza di sottotitoli opzionali in italiano: buon segno.

Daniele Fracassi

Associazione culturale Orfeo nella rete
http://www.orfeonellarete.it/
info@orfeonellarete.it
Designed by www.soluzioniweb-bologna.it